Volunteer at Associazione Villaggio Planetario


Sostienici

Per sostenere l'Associazione Villaggio Planetario Onlus, partecipare al nostro lavoro e farlo diventare anche un po' tuo, puoi dare un contributo concreto.

PER I PRIVATI

Donazioni

Puoi aiutare l'associazione nel suo impegno di solidarietà attraverso una donazione sul c/c bancario intestato a:

AVP – Associazione Villaggio Planetario ONLUS – Banca Picena Truentina Credito Cooperativo
in via XXIV Maggio 2 63076 Monteprandone AP
IBAN IT87P0833269572000030110105.

Dai un'occhiata ai regali.

 

5 x Mille

modello 5 x milleCon il semplice gesto di una firma sulla tua dichiarazione dei redditi puoi aiutare la nostra associazione nelle proprie attivita'. Nello spazio riservato al sostegno delle onlus inserisci la tua firma e il codice fiscale dell'AVP 91031270445




 

PER LE IMPRESE

Tutte le imprese che vogliono fare donazioni a favore delle onlus possono usufruire della possibilita di dedurla quando la somma non supera 2.065,83 euro o non supera il 2% del reddito d'impresa dichiarato (art.100 comma 2 del Dpr 917/86).

• In fase di dichiarazione dei redditi, quando si presentano le ricevute di versamento al proprio commercialista, è bene richiedere la DEDUZIONE di tali donazioni dal reddito imponibile, piuttosto che fruire, come spesso avveniva in passato prima dell'entrata in vigore della Legge 35/2005 "Più Dai Meno Versi", della sola DETRAZIONE del 19%. La differenza (dal 45% al 19%!) può risultare conveniente!
• La deducibilità delle donazioni alle ONG non è soggetta a limitazioni di importo ma di incidenza (2%) rispetto al reddito dichiarato. Pertanto, aziende e contribuenti con redditi superiori a 3,5 milioni di euro potranno fruire di rilevanti vantaggi fiscali - risparmio del 40% circa - anche effettuando donazioni di importo complessivamente superiore a 70.000 euro, limite previsto per le donazioni alle ONLUS.
• Le donazioni devono essere effettuate attraverso sistemi di pagamento tracciabili tipo banca, ufficio postale, carte di debito, di credito e prepagate, assegni bancari e circolari previsti dall'articolo 23 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241.
• Possono costituire oggetto di liberalità anche le donazioni in natura (cessioni di beni e prestazioni di servizi gratuite).